Ventotene – Convegno su partecipazione popolare, democrazia e pace
Sindaco di Ventotene Giuseppe Assenso

Sindaco di Ventotene Giuseppe Assenso

Il Presidente della Comunità di Arcipelago Daniele Coraggio

Il Presidente della Comunità di Arcipelago Daniele Coraggio

Isola di Ventotene

Isola di Ventotene

“Il valore della partecipazione popolare per la conquista della democrazia e della pace”, con una duplice proiezione: l’Italia ed il “Manifesto di Ventotene per l’Europa Unita” e “la Tunisia e la primavera araba”.

Sono questi i temi del convegno in programma il prossimo 25 aprile, presso la sala congressi del Comune di Ventotene, che vedrà, quali illustri relatori, l’Ambasciatore di Tunisia in Italia, S.E. Naceur Mestiri; l’Ambasciatore Armando Sanguini; la prof.ssa Ada Filosa, in rappresentanza del Comitato nazionale Anpi e, naturalmente, il Sindaco dell’isola, dott. Giuseppe Assenso.

L’evento è organizzato da “VentotenEuropa”, una rete di imprese appena costituita, la prima realizzata in provincia di Latina, presieduta da Rosa Magiar (del Circolo Velico Ventotene) e che associa già ben 26 aziende isolane, operanti in diversi settori: dall’accoglienza, all’alberghiero; dalla ristorazione, ai servizi, con il dichiarato intento di lavorare in sinergia e raggiungere obiettivi comuni, in un contesto economico delicato, come quello che stiamo attraversando.
“È la prima volta che un numero così cospicuo di imprese isolane, superando egoismi ed individualismi, hanno iniziato a dialogare e si sono unite in rete, sottolinea uno dei fondatori, Daniele Coraggio, tra l’altro, presidente della “Comunità di Arcipelago delle Isole Ponziane” e, non a caso, il nome scelto dalla Rete richiama l’idea di Europa e la ferma volontà di recuperare un concreto rapporto con l’Istituzione Europea, in grado di modificare positivamente i destini economici e sociali di questo lembo di terra al centro del mediterraneo”.

Il convegno del 25 Aprile é la prima uscita ufficiale della neonata Rete e rappresenta un evento importante per la comunità locale e per le aziende aderenti, ma, soprattutto, vuol rilanciare un grande messaggio politico, morale e civile. A Ventotene, infatti, la piccolissima isola, terra di confino durante il fascismo, nel lontano 1941, Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni, redassero il “Manifesto per un’Europa libera ed unita”.

Ed a 70 anni dalla caduta del fascismo, aggiunge Coraggio, “Ventotene vuole appunto ricordare questi uomini (Spinelli, Rossi e Coloni), divenuti suoi figli, insieme a tutti coloro che lottano per la democrazia e la pace nel mondo, riproponendo la modernità delle loro idee ed offrendosi quale luogo simbolo, dove ragionare del ruolo dei popoli, che ogni giorno ed in ogni paese, costruiscono le condizioni per convivenze pacifiche, rispettose della legalità e della cooperazione. A 70 anni dalla fine del secondo conflitto mondiale, infatti, i valori di libertà e democrazia, laddove realizzati, vanno difesi, mentre in molte altre zone del mondo sono ancora da conquistare: terrorismo, crisi economiche e disprezzo delle risorse ambientali rendono incerto il futuro di tutti”.

Il Direttore Dott. Sergio Monforte                                                     

Translate »