Alfio Petrini – La luce dell’ombra – Il lavoro sulle azioni fisiche applicato alla scrittura drammaturgica

invito_alfio_petrini_web_2014 (2)

“La Luce dell’ombra – Il lavoro sulle azioni fisiche applicato alla scrittura drammaturgica)”Infinito Edizioni

14 euro

Nelle migliori librerie.

Presentazione: 2 aprile p.v.

Ore 16,30

A cura del Cendic e delle Biblioteche del Comune di Roma

Casa dei Teatri Villino Corsini – Villa Pamphili.

Presentazione di Giorgio Taffon, Roma Tre

Intervento di Giovanni Quarzo, Consigliere del Comune di Roma

Scheda La luce dell'ombra

163522

Alfio Petrini
Drammaturgo, regista, critico di teatro e di nuove arti visive, pedagogo direttore del Centro Nazionale Drammaturgia Teatro Totale.

Alfio Petrini – maestro riconosciuto di teatro totale -, si occupa di questioni teoriche e prassiche del fare teatro, con particolare riferimento ai processi della comunicazione in aree  intermediali e sinestetiche, fondati sulle miscele linguistiche eterogenee. Svolge attività come drammaturgo, sceneggiatore, regista, critico di teatro e di nuove arti visive. Ha lavorato come art coach in teatro e in cinema. Conduce seminari e laboratori integrati per attori-danzatori, registi e drammaturghi in collaborazione con università,  enti locali, istituzioni culturali pubbliche e private. Ha organizzato eventi, diretto festivals e rassegne internazionali. E’ socio della SIAE (Sezione DOR), del Sindacato Nazionale Scrittori, dell’ASST, dell’ENAP, del Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea (CENDIC). E’ stato per due anni consulente per l’arte e la cultura del Presidente della Commissione Speciale Roma Capitale. Ha diretto il Teatro Movimento, Umbria Teatro con Elena Zareschi, La Camera Rossa e il Teatro delle Voci. Dirige ol Centro Nazionale di Drammaturgia Teatro Totale (CND). E’ stato redattore delle riviste La Comune e INscena come responsabile del “teatro di ricerca”. E’ stato collaboratore di Hystrio e Prima Fila. Ha scritto per  Drome, Amnesia VivaceDoc(k)s, Avanguardia, Porto Franco, Roma in Scena, Dramma.it (Rubrica “Alla ricerca dei teatri”). Scrive per Reti di Dedalus (rivista on line del Sindacato Nazionale Scrittori), Liminateatri, di cui è redattore, e per Mimesis Journal. E’ autore del “Manifesto Teatro Totale”, del “Manifesto della Nuova Drammaturgia” e del “Manifesto del Teatro Barbarico”. Come drammaturgo ha pubblicato i seguenti testi teatrali: “Favola d’amore”, “E’ morta la nostra cara”, “Fabulazione uno”, “Fabulazione due”, “Canto che mi passa”, “La cosa e la casa,  “Il significato europeo della drammaturgia di Imre  Madach – La tragedia dell’uomo” , “L’ombra Dio” ( trilogia di testi teatrali : “Thauma”, “La cosa e la casa”, “Crosspoint”,(prefazione di Giorgio Taffon, Titivillus 2009). Ha pubblicato inoltre “Fare comunicazione” (Edizioni Regione Umbria, Perugia 1984 “Teatro Totale” (prefazione di Giancarlo Sammartano, Titivillus Editrice, Corazzano 2006):); “ La luce dell’ombra – Il lavoro sulle azioni fisiche applicato alla scrittura drammaturgica”, ‘adottato’ dall’Università Roma Tre, presentazione di Giorgio Taffon), in cui figura il testo per il teatro/musica “La confusione” . E’ stato finalista del Premio Mario Soldati 2004 per il giornalismo, promosso dal Centro Pannunzio, con il saggio “Del teatro barbarico”. Petrini è presente in alcuni libri di storia del teatro: “Storia del treatro italiano contemporaneo” di Giovanni Antonucci e “Il teatro di avanguardia a Roma” di Paolo Guzzi.

Ha promosso e organizzato convegni e tavole rotonde (“Il mito della negazione”, “Il significato europeo della drammaturgia di Imre Madach”, “Il teatro di Broskiewicz”, “Il teatro australiano” ), in collaborazione con l’Ente Teatrale Italiano, Ambasciata di Australia, Literature Board Australian Council, Ambasciata di Polonia.  Ha realizzato progetti speciali di promozione teatrale ( “La periferia fa centro”, “Piazzinfesta”, “Melos e Logos”, “Il Pensiero del corpo” ), con il contributo dell’ Assessorato alla Cultura della Provincia di Roma, dell’ Assessorato al Turismo della Regione Lazio, dell’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio. E’ stato responsabile scientifico della ricerca “Il silenzio riempito”, realizzata con  il sostegno del Centro Nazionale delle Ricerche (CNR). Ha progettato e realizzato 12 corsi di alta formazione con il contribuito della Regione Lazio e della Comunità Europea. Ha realizzato concerti di poesia, performance, eventi, feste sinestetiche a tema. Ha diretto e organizzato la “Vetrina Internazionale Aree Intermediali e Sinestetiche”, con il sostegno del Comune di Roma: la prima grande manifestazione in Italia che ha  visto la partecipazione di artisti provenienti da molti Paesi del mondo, attivi nei settori del teatro, teatro/danza, teatro/musica, performance, poesia visiva, poesia sonora, video pittura, videoart, video poesia, net poetry, eventi intermediali e sinestetici.

La Redazione

About the Author

La Redazione
Editore Ulissseland Journal
Translate »