PONZA: Le bellezze dell’Arcipelago pontino alla BIT di Milano
Il Porto di Ponza

Il Porto di Ponza

Ventotene1

Vigorelli Alla Bit 2014 non poteva mancare da parte del Lazio l’esposizione di Ponza la maggiore dell’Arcipelago delle isole Ponziane che comprende anche Ventotene, Zannone, Palmarola e Santo Stefano. A presentare tutte le attrattive di queste isole, sono intervenuti questa mattina nello stand del Lazio, per Ponza il Sindaco Piero Vigorelli.

Il Sindaco di Ponza Piero Vigorelli

Il Sindaco di Ponza Piero Vigorelli


“Nella stagione estiva 2013 – ha detto Vigorelli – a Ponza sono stati programmati 70 eventi di spettacolo e di cultura che quest’anno saranno ripetuti con maggior entusiasmo e qualità. Complessivamente le presenze nel 2013 sono state 200.000 con punte di 35.000 turisti e 3.000 barche”.
Fra gli eventi più importanti in calendario nel 2014:
“Full Moon Festival”, festival di cortometraggi e documentari a cura di Claudia Gerini, Francesca Figus e Alessia Barela a cui hanno partecipato nelle passate edizioni molti nomi noti della televisione italiana da Luca Argentero a Ambra Angiolini a Ivan Cotroneo a Fausto Brizzi a Marco Belardi a Sabrina Impacciatore a Paolo Genovese a Cristiana Capotondi a Ivano de Matteo a Donatella Finocchiaro (attrice dell’anno per Terraferma);
Ventotene Porto

Ventotene Porto


“Telegono e la grande bellezza”, lo spettacolo teatrale diretto da Francesco Maria Cordella che narra la storia del progenitore di Romolo e Remo, Telegono figlio di Ulisse nato e cresciuto a Ponza. Egli dopo una serie di avventure che lo porteranno ad uccidere il Padre ad Itaca ed a far ritorno a Ponza con le sue spoglie ,e con la matrigna Penelope ed il fratellastro Telmaco, sposerà Penelope e concepirà, Italo il progenitore di Romolo e Remo!Quindi da Ponza e dal ponzese Italo, discende la razza italica e la nascita di Roma; “Ponza in tavola” kermesse culinaria dove protagonisti sono i piatti della cucina tradizionale ponzese (zuppe di cicerchie, lenticchie e legumi vari, il vino prodotto dai vitigni biancolella, e naturalmente il pesce freschissimo che si presta ad una moltitudine di ricette); “Onde road”,un modo nuovo di fare musica, non più da un palco, ma tra i vicoli
dell’isola per una pluralità di concerti che hanno visto numerosi artisti nazionali e internazionali esibirsi “per strada”; la rassegna letteraria intitolata “Todo cambia” tenuta a battesimo dai giornalisti Gianluigi Nuzzi e David Parenzo e la partecipazione di Mieli e Vespa; “Candelora”il nuovo spettacolo che la Nuova Compagnia di Canto Popolare sta portando in tournee caratterizzato da villanelle, tarantelle, moreschi e pizziche, con esecuzioni che spesso spaziano dalle atmosfere tipiche della canzone tradizionale napoletana, a quella celtica e araba; “Confinati a Ponza”,la storia dell’amicizia svanita tra Benito Mussolini e Pietro Nenni scritto da Alberto Gentili.
“In questi giorni a Ponza si stanno girando le prime sei puntate di una fiction Endemol per la prima serata di Rai1 intitolata “Un’altra vita” con protagonisti Vanessa Incontrada e Daniele Liotti, e il ritorno sul piccolo schermo di Loretta Goggi. Scritta da Ivan Cotroneo, con la regia di Cinzia TH Torrini. Un grande omaggio a Ponza e alla sua bellezza” ha concluso il Sindaco.
Mito, leggende che si tramandano a Ponza soprattutto dopo il crepuscolo davanti a succulenti piatti della tradizione culinaria, tipica mediterranea a base di pesce pescato nelle acque che lambiscono l’isola e dei prodotti della fertile terra assolata, ed enologica autoctona fra i quali un profumatissimo vino bianco.
“Nel 70° anno della fine del confino a Ponza, abbiamo deciso – ha dichiarato il Sindaco Piero Vigorelli – che si terranno non solo cerimonie per fare memoria del ruolo di Ponza negli anni della II Guerra mondiale, ma anche un premio letterario e l’apertura al grande pubblico di alcuni siti archeologici, in particolare quello della Cisterna Romana della Dragonara, la Necropoli romana del Bagno Vecchio e le grotte di Pilato, per rilanciare anche attraverso la cultura il buon nome di Ponza. Particolare attenzione come Amministrazione abbiamo voluto dare all’ambiente, sia recuperando sentieri e percorsi naturalistici (Monte Guardia, Faro della Guardia e Località Fieno e Frontone) sia attraverso il monitoraggio e la manutenzione delle coste, che renderà interamente fruibili spiagge di grande fascino quale quella di Frontone”.
Infine il Sindaco Vigorelli ha voluto ringraziare i ragazzi dell’ITC di Ponza, che da poco ha preso anche l’indirizzo turistico, perché hanno contribuito fattivamente a presentare Ponza al mondo del turismo, presenziando il desk delle isole nello stand alla BIT.
Il Direttore Dott. Sergio Monforte

Translate »